2020.01.15 – ALZHEIMER: INVECCHIARE IN SALUTE? Quali percorsi.

Pubblicato il 15 gennaio 2020 da admin

Silvana Zummo - Presidente anno 2017-2018

Silvana Zummo – Presidente anno 2017-2018

Il Convegno “Invecchiare in Salute: Quali Percorsi?” che si svolgerà (con necessità di accredito ed obbligo di giacca e cravatta) a Roma, venerdì 24 gennaio 2020, dalle 14,30 alle 19.00, grazie alla fattiva collaborazione della Senatrice Paola Binetti, nella Sala Zuccari a Palazzo Giustiniani, in via della Dogana Vecchia 29, organizzato dal Rotary Club Roma Capitale (Distretto 2080) con la partecipazione (ad oggi) di 20 differenti Clubs appartenenti a 5 diversi Distretti italiani del Rotary International, non è un convegno medico-scientifico o a favore di qualche casa farmaceutica, ma è un convegno “rotariano”.
Con ciò si intende dire che il Convegno si occuperà di un problema attuale di grande interesse sociale per il quale il Rotary è in grado di fornire una lettura del problema alla luce dei valori che propugna, quali il servire al di sopra di ogni interesse personale.
Sul tema, quindi, il Rotary è disponibile e vuole collaborare con gli Enti e le Istituzioni che si occupano dell’argomento.
Il Convegno vuole mettere in luce che la senescenza non può essere un problema solo per la famiglia del malato, ma è necessario stimolare gli Enti e le Istituzioni competenti a mettere in atto tutti gli strumenti di prevenzione possibili, ragione per la quale diventa fondamentale la corretta informazione.
In sintesi, il Convegno si prefigge di aumentare l’informativa e la conoscenza delle malattie neurovegetative della terza età come strumento per ridurre l’emarginazione ed il pregiudizio sociale nei confronti delle persone colpite da tali patologie e dei loro familiari per permettere loro la partecipazione, per quanto possibile, alla vita attiva della comunità, come obiettivo di fondo.
Il Convegno non si illude di avviare un processo di cambiamento sociale, ma non dispiace pensarlo.
D’altra parte, il Rotary International già si è reso benemerito verso l’umanità per aver pressoché eradicato la poliomielite dal mondo con un’iniziativa, nata 40 anni fa per opera di un piccolo Club tra Milano e Bergamo, che sta giungendo alle fasi finali con solo pochi casi isolati di focolai ancora da debellare in Afganistan e Nigeria (*).
Il Convegno del 24 gennaio 2020 potrebbe costituire un nuovo argomento da portare all’attenzione del Board del Rotary stante la necessità di concentrare ogni sforzo alle patologie
———
(*) Fu infatti il Club di Treviglio a proporre, tramite il suo Presidente Sergio Mulitisch, alla Convention di Roma del 1979, l’idea di vaccinare contro la poliomielite i Paesi in via di sviluppo. Fatta propria l’idea dal Board della Sede Centrale di Evanston del Rotary International, il progetto fu dapprima riservato ai soli Clubs Italiani che, a proprie spese, avrebbero dovuto provvedere alla raccolta dei vaccini da inviare nelle Filippine ove si sarebbe proceduto alle vaccinazioni, poi il
negative che stanno invadendo e diffondendo il mondo degli anziani.
Invece di dire che, nell’ultimo periodo, la vita si è allungata, più corretto sarebbe affermare che la vecchiaia si è allungata, con tutti gli inconvenienti che si porta dietro.
In Italia ci sono 1,2 milioni di malati conclamati di Alzheimer e oltre 700 mila persone affette dalla patologia che ancora non sanno di essere malati. 49 milioni di malati nel mondo che, tra 10 anni, con i ritmi attuali, equivarrà a dire, un nuovo malato ogni tre secondi!
Sono cifre che devono far pensare ed essere seriamente prese in considerazione.
Il Convegno affronta questi argomenti affidandosi a Relatori di eccezione, in grado di assicurare pluralità di opinioni, in particolar modo per quanto concerne la prevenzione, l’attività di ricerca, i modi ed i metodi di difesa dalle malattie della terza età.
La diversità e la pluralità delle voci e degli interventi, valorizzerà il Convegno.
Al Convegno aderiscono e partecipano (al momento) i seguenti Clubs di Rotary:
Roma Capitale – Roma Appia Antica – Roma Castelli Romani – Roma Cristoforo Colombo – Roma Foro Italico – Roma Mediterraneo – Roma Nord Est – Roma Quirinale – Ostia – Pomezia-Lavinium – Viterbo – Rotaract Roma Tirreno-Monte Mario (Distretto 2080: Lazio, Sardegna) – Val Ticino di Novara (Distretto 2031: Piemonte, Val d’Aosta) – Ascoli Piceno – Fermo (Distretto 2090: Marche, Umbria, Abruzzo, Molise) – Isola di Capri (Distretto 2100: Campania, Calabria) – Palermo Baia dei Fenici (Distretto 2110: Sicilia, Malta) – Nardò – Putignano – Taranto (Distretto 2120: Puglia).
Per la partecipazione al Convegno è necessario l’accredito presso il Senato che può effettuarsi fornendo alla Segreteria del nostro Club (Sig.ra Mena, mail: rotaryromacapitale@libero.it -romacapitale@rotary2080.org) nome, cognome, indirizzo, telefono, mail, copia di un documento, che provvederà a trasmettere il tutto all’Ufficio Passi del Senato. Senza il preventivo accredito, non si accede alla sala del Convegno. Gli accessi saranno consentiti fino al completo riempimento della Sala Zuccari (circa 100 posti) e non oltre le 14,30. Per gli uomini, è d’obbligo giacca e cravatta.
———–
progetto prese piede, ebbe successo e l’iniziativa si estese a macchia d’olio fino a quando il Rotary decise di coprire tutto il mondo con il programma di vaccinazione “Polio Plus”. Con l’aiuto ed i consigli di Albert Sabin, rotariano di Cincinnati, padre del vaccino orale, il programma “Polio Plus” è diventato un progetto mondiale. Oggi, superate tutte le difficoltà organizzative, grazie alla collaborazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, dell’UNICEF e all’apporto finanziario della Fondazione Bill e Melinda Gates che ha raddoppiato i fondi raccolti e messi a disposizione dalla Rotary Foundation aggiungendone di propri e alla circostanza che Sebin ha lasciato in eredità al Rotary International l’utilizzo del suo vaccino, la poliomielite può dirsi praticamente eradicata dal mondo, restando solo pochi focolai isolati di presenza della malattia in Afganistan e Nigeria.

Programma
Ore 14,00 – 14,30 – Verifica degli accrediti ed accesso alla Sala Zuccari.
Ore 14,30 – Inizio del Convegno
Modera il Convegno
Dott. Michele FARINA,
Giornalista del Corriere della Sera
Tocco alla campana, onori alle bandiere e saluto di apertura
Ore 14,30 – 14,40 – Dott. Pier Luigi DI GIORGIO
Presidente del Rotary Club Roma Capitale
Interventi e Saluti Rotariani
Ore 14,40 – 14,50 – Dott. Basilio Luigi CIUCCI
Governatore Distretto 2090 Rotary International
Ore 14,50 – 14,55 Dott. Stefania SCATASTA
Presidente del Rotary Club di Fermo
Ore 14,55 – 15.00 – Col. Patrizio DI TURSI
Past Presidente R.C. Roma Foro Italico – Consigliere Presidente Senato
Ore 15,00 – 15,05 – Dott. Giuseppe GIACOMIA di MIGAIDO
Past President R.C. Palermo Baia dei Fenici – Presidente ARACI ITALIA, Fellows Ship Rotariana Auto d’Epoca
Ore 15,05 – 15,10 – Dott. Pietro L’ ERARIO
Presidente R.C. Roma Cristoforo Colombo
Relazione introduttiva
Ore 15,10 – 15,30 – Dott. Andrea PICCIOLI
Direttore Generale Istituto Superiore di Sanità
Prevenzione e possibili difese
Ore 15,30 – 15,45 – Prof.ssa Nicoletta BERARDI
Università Firenze. Istituto di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Fondazione IGEA Onlus.
Attività di ricerca
Ore 15,45 – 16.00 – Prof. Tonino CANTELMI
Past President R.C. Roma – Presidente ITCI Istituto di Terapia Cognitivo Interpersonale
Ore 16,00 – 16,20 – Prof. Marcello d’AMELIO
Direttore Istituto Neuroscienze, Campus Biomedico di Roma
Ore 16,20 – 16,40 – Prof. Gianni GENGA
Direttore INRCA, Istituto Nazionale di Riposo e Cura per Anziani – IRCCS di Ancona
Ore 16,40 – 17,00 – Prof. Giovanni MELI
Fondazione EBRI (European Brain Research Institute) Rita Levi-Montalcini
Ore 17,00 – 17,20 – Prof.ssa Annalisa PASTORE
Prof. Ordinario di Biologia Molecolare della Neurodegenerazione, Istituto di Psichiatria, Psicologia e Neuroscienze, King’s College, Londra
Ore 17,20 – 17,40 – Prof.ssa Silvia PINNA
Co-Responsabile Progetto Alzheimer – Fondazione Fatebenefratelli Roma
Ore 17,40 – 18,00 – Prof. Paolo Maria ROSSINI
Direttore Scientifico IRCCS San Raffaele, Roma
La Voce delle Associazioni e delle Istituzioni
Ore 18,00 – 18,10 – Dott. Alberto DE SANTIS
Presidente ANASTE – Associazione Nazionale Strutture Terza Età,
Ore 18,10 – 18,20 – Dott. Roberto GIUA,
Alzheimer Impact Movement (U.S.A.)
Conclusioni
Ore 18,20 – 18,40 – Sen. Prof. Paola BINETTI,
Docente Campus Biomedico di Roma, Vice Presidente Commissione Straordinaria per la Tutela e la Promozione dei Diritti Umani, Componente della XII Commissione Permanente del Senato (Igiene e Sanità)
Chiusura e Arrivederci al prossimo anno!
Ore 18,40 – 19,00 – Dott. Giulio BICCIOLO
Governatore Distretto 2080 Rotary International

_ _ _ _ _
Il Rotary è una rete globale di 1,2 milioni di uomini e donne intraprendenti, amici, conoscenti, professionisti e imprenditori, uniti per apportare cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità di tutto il mondo.
La risoluzione di problemi reali richiede vero impegno e visione. Per oltre 110 anni, i Soci del Rotary hanno fatto leva sulla loro passione, energia e intelligenza per passare all’azione e realizzare progetti sostenibili. Dall’alfabetizzazione all’edificazione della pace, dall’acqua alla salute, siamo continuamente impegnati, fino alla fine, a migliorare il mondo nel quale viviamo.
Il nostro motto è: Servire al di sopra di ogni interesse personale
I soci del Rotary operano, condividendo la responsabilità di passare all’azione, per risolvere i problemi più pressanti del mondo.
I nostri 35.000 club sono impegnati a:
Promuovere la pace
Combattere le malattie
Fornire acqua e strutture igienico-sanitarie
Proteggere madri e bambini
Sostenere l’istruzione
Sviluppare le economie
(A cura di Renato Boccia del R.C. Roma Capitale)

I commenti sono disabilitati.