2018.10.25 – “L ‘ ASCESSO PERITONSILLARE: Un male di stagione” di Simonetta Calamita

Pubblicato il 25 ottobre 2018 da admin

Simonetta Calamita

Simonetta Calamita

L’ascesso peritonsillare è una delle piu frequenti e comuni infezioni nel distretto otorinolaringoiatrico presentandosi con una incidenza annuale pari a 30 casi ogni 100.000  soggetti.

L infezione può svilupparsi in pazienti di qualsiasi età, ma l’ incidenza più elevata si osserva fra i 20 e i 40 anni.

L‘ascesso peritonsillare rappresenta spesso una complicanza di tonsilliti streptococciche ed è considerato  l’ultimo stadio di un continuum  di condizioni patologiche che ha come inizio la tonsillite acuta essudativa La diagnosi  viene posta in base alla presentazione clinica e all’esame obbiettivo dell’orofaringe del paziente.

I segni e i sintomi che il paziente accusa sono febbre, mal di gola, disfagia, trisma e una voce smorzata da “papata in bocca”.

Lo   Specialista  Otorinolaringoiatra   che si trova a trattare tale patologia,  può effettuare un  drenaggio dell’ascesso mediante una incisione, somministrare una terapia antibiotica e un trattamento di supporto volto a mantenere l’idratazione del paziente ed il controllo del dolore.

Gli ascessi peritonsillari sono causati da infezioni  polimicrobiche e il trattamento di prima scelta deve comprendere antibiotici attivi contro lo Streptococco  di tipo A e i batteri  anaerobi  orali.

Il precoce riconoscimento dell‘infezione ed  un trattamento tempestivo, sono importanti per prevenire gravi complicanze, come l’ostruzione delle vie aeree e   l’ estensione dell’infezione ai  tessuti molli del viso e del collo.

Dott.ssa Simonetta Calamita – Specialista Otorinolaringoiatra

I commenti sono disabilitati.