2018.05.23 – Progetto salute: “Il punto sul progetto di Cardiochirurgia infantile a Lusaka Zambia” di Emidio Grisostomi Travaglini

Pubblicato il 24 maggio 2018 da admin

Emidio Grisostomi Travaglini

Emidio Grisostomi Travaglini

Nello intento di poter insegnare ai sanitari dello OSPEDALE UNIVERSITARIO le tecniche della cardiochirurgia infantile sono state portate avanti quattro sedute di Cardiochirurgia infantile con la collaborazione delle Onlus che hanno per programma l’insegnamento di tale tecnica nei paesi che non sono in grado di effettuare questi interventi ma i cui medici sono desiderosi di poterli effettuare In Zambia.

Le malformazioni infantili sono molto frequenti dato che nei villaggi si sposano fra parenti.

Non potendo più inviare questi pazienti in Ancona presso l’ospedale regionale per l’alto costo richiesto si e portato avanti il progetto di poter far effettuare  questi interventi nello ospedale universitario di Lusaka di cui ci è stato messo a disposizione una salaoperatoria che abbiamo attrezzato con apparecchi acquistati.

In Italia da noi sono stati inviati in Ospedali Italiani due infermieri per apprendere in maniera efficiente la tecnica della sala di rianimazione ed una dottoressa in anestesia per apprendere la tecnica della cardiochirurgia infantile

Attualmente è in atto la quinta seduta di Cardiochirurgia Infantile portata avanti dalla Onlus Mission Banbini di Milano e tale progetto continuerà per tutto l’anno 2019 fino a quando il personale sanitario dell’ospedale di Lusaka non  sara in grado di effettuare questi interventi.

Il progetto è stato portato avanti con l’aiuto della associazione di “Noi per Zambia”, di varie Onlus e dello ospedale di Lusaka oltre dal nostro aiuto non più seguito dai vari Club della Marche che si sono indirizzati unicamente verso la prevenzione delle malattie che sono fonte di lesioni cardiache valvolari. Abbiamo avuto l’aiuto delle Linee Aeree Emiraite che ha sempre offerto il viaggio gratis per tutto il personale molto numeroso.

Così questo progetto che sembrava impossibile da realizzare e stato portato avanti solo dal nostro Club con  l’aiuto di altre Associazioni nello intento di evitare la morte di numerosi  bambini nello spirito rotariano del servire

Emidio Grisostomi Travaglini

 

I commenti sono disabilitati.