Categoria | RUBRICHE

2017.11.17 – Norbert Lantschner: l’insostenibilità e la cecità – ladri del nostro futuro di Stefania Bellabarba

Pubblicato il 23 novembre 2017 da admin

Stefania Bellabarba

Stefania Bellabarba

Il consumismo è diventato la religione che ha conquistato ogni angolo del pianeta dove il denaro cerca il profitto immediato sfruttando eccessivamente le risorse e le forze lavorative dell’uomo.

Nasce la società fossile, un’economia basata sull’uso smisurato di petrolio, carbone e gas che spinge a comportamenti sempre più insostenibili che fanno sforare i limiti planetari. Una mano invisibile che ci guida verso l’abisso e la nostra cecità ci impedisce di riconoscere i segnali d’allarme che illuminano la nostra corsa.

Una tragedia che si manifesta con l’ironia perché viviamo in una società informata mai come oggi.

Serve una nuova comunicazione.

La psicologia insegna che gli ascoltatori filtrano tutte le nuove informazioni. E se c’è un conflitto tra i fatti e i valori di una persona, i fatti perderanno.

In questo momento viviamo un’agonia collettiva, incapaci a rispondere in modo intelligente alla sfida più grande della nostra storia.

Il cambiamento climatico come a precisato George Marshall è “Il crimine perfetto e non rilevabile al quale tutti contribuiscono, ma per il quale nessuno ha un movente”.

Noi siamo il problema, ma siama anche, se vogliamo, la soluzione.

Stefania Bellabarba

norbert-lantschner

I commenti sono disabilitati.