2016.11.13 – “Cardiochirurgia infantile nello Zambia – Terza seduta” di Emidio Grisostomi Travaglini

Pubblicato il 13 novembre 2016 da admin

Emidio Grisostomi Travaglini

Emidio Grisostomi Travaglini

Con la collaborazione della Onlus Mission  Bambini e con l’aiuto  economico della Onlus Noi per Zambia è stata portata  a termine la terza seduta di cardiochirurgia infantile presso l’ospedale universitario di Lusaka nello Zambia.

Questa iniziativa e stata portata avanti data la cancellazione del budget messo a disposizione  dalla Regione Marche a favore di questi bambini che venivano inviati dalla Zambia per essere sottoposti ad intervento operatorio al cuore nell’ospedale di Ancona per patologie cardiache di natura congenita od acquisita.

Questi bambini erano Individuati dal dott. Bellagamba  e dal dott. Massini nelle loro  missioni in Zambia per curare pazienti affetti da patologie cardiache.

Dato il costo notevole richiesto dalla Regione Marche per eseguire questi interventi ho pensato di poterli fare operare da una équipe Italiana nel loro paese fornendo le attrezzature per eseguire questi interventi nello scopo di evitare una loro certa morte.

Avendo avuto il consenso del primario pediatra e del direttore generale dell’ospedale di Lusaka ho procurato le principali attrezzature rivolgendomi alla Onlus Medicus Mundi che recupera attrezzature sanitarie le revisiona e le cede ad. un prezzo ridotto.

Le ho inviate in Zambia con un container e sono state collocate in una adeguata sala operatoria.

A suo tempo avevo parlato di questa iniziativa ad alcuni Club rotariani  Marchigiani  e sono stato particolarmente aiutato dal presidente del Rotary Club di Porto S. Giorgio ing. Sergio  Ciavaglia.

È stata portata avanti una raccolta di fondi dai vari club Marchigiani a favore di questa iniziativa e sembrava che tutto sarebbe dovuto iniziare ed io ho avvertito di questo progetto anche il Rotary Club centro di Lusaka che lo aveva apprezzato con entusiasmo.

Ma finita la presidenza rotariana di Ciavaglia l’iniziativa cardiochirurgica  veniva abbandonata perché ritenuta troppo impegnativa e si indirizzava unicamente sulla prevenzione delle malattie reumatiche causa

delle lesioni della valvole cardiache dei bambini,  prevenzione che noi con le nostre limitate possibilità economiche avevamo già perseguito da anni tramite l’opera del Dott  Bellagamba e Dott. Massini

Ma con tale decisione non si prendevano in considerazione la malattie congenite cardiache infantili così frequenti in questi Paesi per i matrimoni fra consanguinei nei vari villaggi.

Questa decisione ci metteva in difficoltà poiché ci ha privato dell’aiuto economico dei vari club Marchigiani. Non ci siamo persi di coraggio e con l’aiuto della Onlus “Noi per Zambia” e della Onlus “Harth for Children” abbiamo portato avanti la prima seduta di cardiochirurgia infantile nel 2014 nell’ospedale UTH di Lusaka con esito positivo cointeressando I medici locali molto entusiasti di questa iniziativa poiché volevano

apprendere questa tecnica anche perché due loro colleghi erano  stati inviati in Sud Africa per specializzarsi in tale materia.

I bambini operati sono stati successivamente seguiti dal cardiologo pediatra Dott. Musuku che nell’Ospedale ha sempre seguito tutta la nostra attività ed a lui si sono rivolti i Club Marchgiani per aiutare

a finanziare l’attività per la prevenzione delle malattie reumatiche.

Nel 2015 e stata eseguita la seconda seduta di cardiochirurgia infantile  a Lusaka con la collaborazione della Onlus “Mission Bambini” diretta dal cardiochirurgo  Dott. Stefano Marianeschi  dell’ospedale Niguarda di Millano.

Ora, ad ottobre 2016, e stata eseguita dalla medesima équipe la terza seduta di cardiochirurgia e sono stati

eseguiti dieci interventi con esito positivo con l’aiuto economico della Onlus “Noi per Zambia”.

Il dott Bellagamba ed il dott Massini  hanno  organizzato tutta la seduta operatoria ed hanno anche

eseguito un lavoro ambulatoriale.

Tutta L’equipe e stata ricevuta dal ministro della sanità e dall’ambasciatore italiano ed ha avuto una notevole risonanza pubblicitaria non solo giornalistica ma anche televisiva per questa attività assistenziale a favore dei bambini Zambiani eseguita dal Rotary dell’Italia.

Sono stati inviati all’ospedale di Brescia due infermieri per prendere esperienza in rianimazione ed è stato predisposto l’invio di un medico Zambiano per specializzarsi nella anestesia in questi interventi per bambini.

Il Rotary Club di Fermo ha finanziato l’acquisto di un ecocardiografo  per lOspedale di Luanshya dove il Dott Musuku cardiologo pediatra dell’ospedale  di Lusaka andrà ad  eseguire visite specialistiche per bambini

Cardiopatici.

 Questo nostro Ospedale e stato realizzato unitamente alla Onlus “Noi per Zambia” ed è in attesa di essere diretto dalle suore di Madre Speranza di Colle Valenza.

Ma è strano che al dottor Musuku, punto di riferimento per la prevenzione delle malattie cardiovascolari dei bambini, non sia arrivato fino ad ora nessun supporto economico dai vari club Marchigiani

Comunque noi continuiamo a portare avanti questo nostro progetto a favore dei bambini affetti da patologie cardiache patologie molto diffuse specie nei Paesi sottosviluppati che dovrebbero essere prese in considerazione dal Rotary Internazional per la loro notevole diffusione e per evitare lo loro morte come si e fatto per la polio e tutto questo  nello spirito rotarianio del Servire

In allegato Report della missione dal 19 al 30 ottobre 2016 e documentazione fotografica

Emidio Grisostomi Travaglini

Report    missione-cuore-di-bimbi_zambia_report-missione-ottobre-2016

progetti-2016-05-cardiochirurgia-pediatrica_jpeg

 

I commenti sono disabilitati.