2016.03.30 – Cardiochirurgia pediatrica a Lusaka in Zambia di Emidio Grisostomi Travaglini

Pubblicato il 30 marzo 2016 da admin

Emidio Grisostomi Travaglini

Emidio Grisostomi Travaglini

Il 9 marzo si è conclusa la seconda seduta di cardiochirurgia pediatrica presso l’Ospedale UTH di Lusaka sotto la direzione del Cardiochirurgo Stefano Marianeschi primario di cardiochirurgia pediatrica dell’ospedale Niguarda di Milano.

Questo progetto di cardiochirurgia infantile è nato alcuni anni or sono quando la Regione Marche ha cancellato il Badget istituito presso il reparto di cardiochirurgia di Ancona per operare bambini Zambiani per motivi economici.

Allora abbiamo pensato di poter eseguire questi interventi nell’ospedale universitario di Lusaka evitando così di portare questi bambini in Italia.

Questo progetto era iniziato in seguito alla attività ventennale effettuata dal cardiologo dottor Bellagamba che visitava annualmente numerosi bambini in diverse località del paese somministrando una notevole quantità di antibiotici onde prevenire le malattie reumatiche fonte principale delle affezioni valvolari cardiache.

Ho contattato all’ospedale di Lusaka sia il primario pediatra sia il cardiologo pediatra sia il chirurgo pediatra che si sono dimostrati entusiasti di questo progetto che è stato sostenuto anche dal Direttore generale dell’ospedale e dal Ministro della sanità.

Ho coinvolto l’allora Presidente del Rotary Club Porto San Giorgio ing. Sergio Ciavaglia ed abbiamo portato avanti questo progetto di cardiochirurgia pediatrica presso l’ospedale di Lusaka.

Ne ho parlato con il dottor Pozzi primario di cardiochirurgia pediatrica di Ancona che mi ha dato l’elenco delle apparecchiature necessarie per eseguire questi interventi.

Tramite l’Onlus Medicum Mundi che recupera materiale presso gli ospedali italiani e lo revisiona.

Ho acquistato la quasi totalità delle apparecchiature e le ho inviate mediante un Container a Lusaka unitamente ad una ambulanza per l’ospedale Italo-Zambiano.

Essendo successivamente andato a Lusaka ho illustrato questo progetto al Rotary Club Centro di Lusaka che ha approvato all’unanimità questa iniziativa.

Finita la Presidenza del Rotary Club di Porto San Giorgio di Sergio Ciavaglia il progetto per la cardiochirurgia pediatrica è stato abbandonato e si è indirizzati solo sulla prevenzione delle malattie reumatiche pensando che la cardiochirurgia pediatrica a Lusaka fosse un progetto troppo prematuro e costoso mentre la prevenzione fosse più redditizia e molto più semplice.

Pertanto siamo rimasti senza l’aiuto economico dei Club Rotariani marchigiani ad eccezione di quello di Fermo.

Allora ci siamo rivolti ad un OLUS Marchigiana di Carpegna che è presente nello Zambia We For Zambia che ci in parte ha finanziato ed ad una associazione The Heart Of Children diretta da Vittorio Vanini che opera bambini cardiopatici presso i paesi sottosviluppati.

Nel Maggio 2014 è stato iniziato il trattamento di cardiochirurgia pediatrica presso l’ospedale Zambiano con ottimi risultati.

Il numero di bambini è stato di circa 8 poiché nella sala di rianimazione ci sono stati dati unicamente due letti.

Abbiamo notato che il personale addetto era poco efficiente tanto che due infermieri Zambiani sono stati inviati in Italia presso la rianimazione dell’ospedale di Brescia per acquisire una maggiore esperienza.

Nel Marzo del 2016 è stata così tenuta la seconda missione di cardiochirurgia pediatrica presso l’ospedale di Lusaka con il supporto finanziario della fondazione Mission Bambini conclusasi positivamente.

E’ stata constata la possibilità di fare operare questi bambini sul posto e di formare il personale locale nell’eseguire questi interventi.

Segue una relazione di questa missione.

Emidio Grisostomi Travaglini

Fermo 30.03.2016


Relazione della missione: Report missione cardiochirurgica in Zambia Emirates

zambia 08zambia 09

lusaka - 01lusaka 02lusaka 03lusaka 04lusaka 05lusaka 07

I commenti sono disabilitati.