2013.04.23 – “ORAL CANCER DAY” di Leila Makki

Pubblicato il 23 aprile 2013 da admin

Leila Makki

Sabato 18 Maggio, i dentisti ANDI, in più di 80 piazze italiane, incontreranno i cittadini per informarli e sensibilizzarli sul tumore del cavo orale, sui fattori di rischio della malattia e sugli stili di vita utili alla prevenzione.
Dopo la giornata nelle piazze, per un mese, dal 20 maggio al 20 giugno,è prevista l’apertura degli studi odontoiatrici per visite di controllo gratuite.
Il carcinoma orale è un tumore maligno caratterizzato da elevata mortalità se non viene diagnosticato precocemente, ma se viene individuato nelle sue fasi iniziali ha alte probabilità di essere curato con danno minimo e senza deformazioni importanti del volto
La sua incidenza è andata aumentando in modo significativo negli ultimi decenni, probabilmente a causa di una maggiore incidenza dei fattori di rischio. La mortalità conseguente non è fortunatamente aumentata di pari passo, grazie ad una maggiore efficacia dei trattamenti e ad una piccola anticipazione della diagnosi rispetto al passato.
I fattori di rischio che sono stati individuati sono:
• tabagismo e alcolismo che, se associati, moltiplicano la loro importanza;
• carenze nutritive, soprattutto riguardanti le vitamine A ed E;
• cattiva igiene orale
• microtraumi di lunga durata dovuti a stimoli irritativi meccanici (denti scheggiati, restauri o protesi incongrue);
• infezioni virali ( HSV 1 e papilloma virus);
• lesioni precancerose con possibile degenerazione neoplastica (leucoplachia, eritroplasia, lichen, fibrosi sottomucosa);
• esposizione a cancerogeni di natura chimica;
• esposizione al sole di soggetti con fototipo basso (per i tumori delle labbra).
Non dobbiamo mai sottovalutare questi segnali:
• dolore persistente alle labbra
• difficoltà o dolore durante la masticazione e la deglutizione
• mal di gola persistente
• sensazione di corpo estraneo
• sanguinamento
• senso di intorpidimento
• presenza di lesioni bianche o rosse che non guariscono
• tumefazioni
• comparsa di masse e protuberanze
• gonfiori delle mascelle che rendono difficile l’uso della protesi mobile.
Alla luce di questi elementi possiamo quindi indicare come fattori fondamentali della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore del cavo orale:
• eliminazione di tutti i fattori di rischio
• autoesame del cavo orale
• controlli regolari
In generale, è importante ricordare che qualsiasi lesione che non guarisce entro 15-20 giorni deve essere sottoposta al controllo dello specialista (odontoiatra, otorinolaringoiatra, chirurgo maxillofaciale).
Leila Makki

I commenti sono disabilitati.