2013.04.09 – ” I legami fra Allergia a polline e alimenti” di Simonetta Calamita

Pubblicato il 09 aprile 2013 da admin

Simonetta Calamita

I legami fra Allergia a polline e alimenti

Siete sensibili alla graminacea? Attenzione al pomodoro e kiwi!

La paritaria vi fa starnutire e vi provoca rinite e asma?Guardate con sospetto basilico e ciliegie!

Siete allergici alle composite? Non condire con prezzemolo e stare in guardia con assunzione di carote e carciofi!

Durante la stagione dei pollini non dobbiamo  prestare attenzione solo a che tipo di aria respiriamo , ma anche a che cosa mettiamo in tavola.

In alcuni alimenti di origine vegetale sono presenti gli stessi antigeni contenuti nei pollini e, se ingeriti, nel periodo della fioritura possono scatenare una reazione allergica .

Gli esperti chiamano questi fenomeni reazioni allergiche crociate.

Ma le allergie a determinati alimenti esistono anche al di fuori della stagione dei pollini e a prescindere da essi sono spiegabili come una specie di abbaglio del sistema immunitario

L’alimento a cui si e’ allergici viene scambiato per un aggressore e contro esso si scatena una reazione esagerata da parte delle difese organiche che porta alla comparsa di pomfi sulla pelle, prurito lacrimazione orticaria e sindromi orali allergiche quali edemi del volto e persino esofagite da reflusso eosinofila.

I sintomi sono simili a quelli provocati dalle intolleranze alimentari , ma le crisi allergiche possono portare al blocco del respiro.

Le cross reattività piu’ comuni per coloro che soffrono di allergie a pollini  vengono cosi elencate:

Graminacee.: Frumento, Pomodoro ,Kiwi , Agrumi,Melone,Anguria, Pesca Ciliegia Albicocca Prugna Mandorla

Paritarie. Basilico Melone.Ciliegia

Composite . Cicoria,Camomilla, Banana, Castagna,sedano, Prezzemolo,Carota,Finocchio,Pepe verde, Miele, Margarina

Betulle :Mela, Pera,Finocchio,Carota.

Acari.della polvere. Insaccati,Molluschi Crostacei

Simonetta Calamita

I commenti sono disabilitati.