2013.02.08 – “Giovani talenti: Carlo Marinangeli” di Angelica Malvatani

Pubblicato il 08 febbraio 2013 da admin

I

Angelica Malvatani

ll primo computer su cui ha messo le mani è stato un regalo di suo padre e lui aveva appena 5 anni. È nata così la passione di Carlo Marinangeli per l’informatica, per i segreti della rete, per i misteri di internet. Oggi Carlo ha 23 anni, è originario di Amandola, già conquistata la laurea in informatica all’università di Trento, una valigia piena di sogni, alcuni dei quali stanno per realizzarsi.

Perché Carlo ha inventato un sistema che si chiama WPA Tester, una applicazione che consente di recuperare le password delle reti wifi, una soluzione che si scarica via internet con una versione a pagamento.

Sulla scoperta di Carlo c’è stato anche un servizio delle Iene, su Italia 1, si parlava di sicurezza informatica e da quel giorno il programma di Carlo è stato scaricato da milioni di persone. “Ho sempre avuto un computer tra le mani, racconta Carlo, primo di cinque figli, papà ingegnere, per me è una passione vera che poi è diventata, quasi per caso, un lavoro. Sto lavorando a continui aggiornamenti dell’applicazione, ho contatti in tutto il mondo e sono veramente contento”.

Nei giorni in cui Marinangeli ha conquistato la sua laurea, i giorni in cui ha compiuto 23 anni, arriva anche l’occasione della vita, una valigia da fare: “Il successo del mio progetto è noto a Google, ci sono stati dei contatti e mi è stata data la possibilità di partire per una esperienza di lavoro di tre mesi, direttamente nella Silicon Valley, in California. Per me è un sogno che si avvera, una emozione enorme”.

Carlo è proprio in queste ore in aereo per il suo viaggio americano, i tre mesi che vivrà potrebbero essere prorogati e dare l’avvio ad una esperienza professionale duratura: “Quello che mi emoziona particolarmente è proprio l’opportunità che mi si offre di realizzare in pieno il mio sogno. Vado a lavorare proprio nel cuore dell’informatica, è quello che volevo già quando a 5 anni mio padre mi ha regalato il primo computer”.

La famiglia di Carlo è al suo fianco, con tutto il dispiacere di vederlo andare lontano ma con la gioia di saperlo dentro al suo sogno: “Sanno che per me la famiglia e la mia ragazza sono fondamentali, vado ma porto tutti loro con me”.

Papà è Adolfo Marinangeli, assessore provinciale, gli occhi che brillano di orgoglio per questo figlio che insegue con tenacia il suo talento.

Una storia che parla di successo, di un impegno grande che ti consente di farcela, di un giovane che trova spazio, nel mondo del lavoro, grazie solo al merito, al talento, allo studio.

Alla fantasia tutta italiana che si prepara a conquistare un angolo d’America.

Angelica Malvatani

I commenti sono disabilitati.