2012.01.18 – “Sorriso” di Marzia Marchionni

Pubblicato il 18 gennaio 2012 da admin

 

Marzia Marchionni

Sorriso.
Cosa costa regalare un sorriso? Niente. Cosa può comportare? L’infinito. Fuori e dentro di noi. Eppure spesso lo si dimentica. In una società travolta dalla routine quotidiana… rimaniamo schiavi delle nostre gabbie mentali…
Ciascuna cosa fatta con un sorriso, invece, acquisisce un sapore diverso. La si fa con atteggiamento diverso. Il sorriso è la porta per far riemergere la “grazia”, l’amorevolezza nel fare ciascuna cosa. Un sorriso ringrazia di per sé. Arricchisce chi lo dà e chi lo riceve. Non solo quando si è allegri, sempre. Anche nei momenti in cui ci si sente non “al massimo”… anzi, è proprio lì che possiamo sperimentarne la forza.
Il sorriso dispone ad entrare nel clima della dolcezza.
Prova a sorridere delicatamente, ora. In qualsiasi stato d’animo si versi, si trova giovamento.
Da “Dialoghi con l’angelo”, G. Mallasz, (EDIUM, Milano, 1979):
«Parlo del sorriso.
Nel viso la bocca rappresenta la materia.
Si trova in basso.
La forza dell’attrazione verso il basso tira la bocca in giù,
la forza di attrazione verso l’alto la eleva.
Ogni animale sa piangere, gemere.
SORRIDERE LO SA FARE SOLO L’UOMO. E’ la chiave.
Non sorridete solo quando siete di buonumore!
Il vostro sorriso è sorriso creatore!
………
Il sorriso è l’immagine della liberazione. Simbolo.
LA FORZA CREATRICE ELEVA LA MATERIA.
Ciò dipende da Te.
Non più: sono allegro – sorrido,
sono triste – piango.
Ciò non esiste più! Modi antiquati!
……….
Come puoi riconoscere la tua strada se non sorridi?
IO ABITO NEL SORRISO E SONO LA SUA MISURA.
Il sorriso è simbolo: padronanza sulla materia.
Se leggi un libro lo avvicini a te per vedere bene.
Se vuoi leggermi, devi avvicinarti.
IO ABITO NEL SORRISO».
«Sorridere, dunque, ci aiuta a sollevarci dalle nostre più oscure prigioni mentali, mettendoci in sintonia con lo spazio angelico della libertà e della creazione» (Marco Guzzi, in “Per donarsi”, Ed. Paoline, 2ª ed. 2011).
E’ il miglior biglietto da visita che possiamo scegliere per presentarci ed entrare in contatto con gli altri e, in primis, con noi stessi.
Perchè? Perché sorriso è l’espressione di Dio.

I commenti sono disabilitati.