Categoria | In Rilievo, R.I.

2011.06.08 – Lettera di giugno di Ray Klinginsmith – Presidente del Rotary International

Pubblicato il 08 giugno 2011 da admin

Ray Klinginsmith - Presidente Rotary International anno 2010-2011

Giugno 2011
Quando la nube di fumo si dirada
In passato, quando si sollevavano le nubi a causa delle polveri da sparo sui campi di battaglia, era difficile determinare i vincitori e i perdenti fino a quando la densa nube non si diradava. La valutazione del successo di quest’anno rotariano è paragonabile a questo scenario; non sapremo quali saranno i dati definitivi fino a quando l’anno non si sarà concluso. Tuttavia, esistono dei risultati che possiamo esaminare fin da ora, prima che il fumo si diradi!
Il maggiore risultato consiste nella creazione di una nuova cultura dell’innovazione che ha incoraggiato Rotariani e membri dello staff del RI ad esaminare le nostre politiche e procedure a tutti i livelli, e determinare se sono veramente le migliori prassi o fanno semplicemente parte delle usanze tradizionali. Abbiamo assistito a molti cambiamenti che hanno portato a metodi più moderni nella conduzione degli affari, ed io sono incoraggiato dai nostri progressi.
Il clima di innovazione ha prodotto un Piano strategico del RI più semplificato e snellito che ci chiede di sostenere e rafforzare i nostri club, puntare sul focus e incremento dell’azione umanitaria e migliorare l’immagine pubblica e la consapevolezza. Le prime due priorità provvedono a riaffermare i nostri valori fondamentali, e la terza priorità riconosce la necessità di una maggiore sensibilizzazione del pubblico e sostegno nelle nostre comunità locali in tutto il mondo. Il piano ha obiettivi misurabili e fornisce un’eccellente cartina topografica per lo sviluppo e futura crescita del Rotary.
Altri miglioramenti riguardano i nuovi Coordinatori regionali del Rotary, il cui compito è di assistere i nostri governatori distrettuali ad aiutare i nostri club a diventare più grandi, migliori e più incisivi. Il nuovo programma dell’Attestato presidenziale ha fornito a tutti i nostri club una scheda di valutazione per confrontarsi con altri club nei loro rispettivi distretti, ed i risultati saranno molto utili sia ai governatori in carica che a quelli entranti, nonché al RI!           
Abbiamo, inoltre, dato maggiore attenzione ai nostri programmi delle Nuove generazioni, ed in particolare al Rotaract e allo Scambio giovani del Rotary, e abbiamo posto maggiore focus sull’iniziativa Reach Out to Africa. Inoltre, abbiamo formulato un nuovo approccio alla formazione dei governatori eletti e più incarichi significativi ai past governatori distrettuali.
Tutto sommato, abbiamo realizzato alcuni notevoli miglioramenti. Ma la domanda più importante da fare consiste nel sapere se abbiamo spianato la strada per realizzare un anno ancora migliore l’anno prossimo. Abbiamo provveduto a fare le cose giuste per garantire che i giorni migliori del Rotary siano ancora davanti a noi? Per avere la risposta dobbiamo aspettare fino a quando il fumo non si sarà diradato!  
Ray Klinginsmith
Presidente RI

I commenti sono disabilitati.