Categoria | Comunicazioni

Luigi Farroni: un rotariano vero ci ha lasciato

Pubblicato il 19 febbraio 2010 da admin

Luigi Farroni  presidente  del Club di Fermo nell’anno 2001-2002 , anno del Governatore Riccardo Calogero Marrollo, la sera del 12 febbraio  ha lasciato Laura , i figli Maria Federica, Claudia, Federico e, tantissimi amici fra cui anche noi rotariani. Avevamo parlato più volte i giorni precedenti, io e Luigi, per la messa a punto del volume in  preparazione  in cui saranno ricordati ,anno dopo anno, i 50 anni del nostro Club. Del suo anno abbiamo focalizzato insieme  alcuni aspetti salienti che  resteranno a lungo nel nostro ricordo:
l’ammissione  delle prime donne nel nostro Club, il robusto e coraggioso ingresso di tanti nuovi soci in un club assetato di giovani e nuove professionalità l’impegno a ricordare in modo sistematico gli  “uomini grandi” del nostro territorio: in particolare Diacinto Cestoni, speziale di Montegiorgio della fine del seicento,  a nome del quale dal 2002,  a cadenza biennale, i Club di Fermo e Altofermano – Sibillini  premiano più Tesi di Laurea nei campi della Veterinaria e della Farmacia.
Ma oltre a questo  non potremo mai dimenticare l’uomo:  appassionato dei luoghi dello studio e della vita,  innamorato della sua professione medica sostenuta  da una vasta cultura e da una lunga esperienza ,  animato sempre da quello “spirito di avventura” che lo portava spesso con gli amici a “rivivere” motori, motoscafi, barche con l’entusiasmo del ragazzo che raccontando ti contagia e coinvolge con gli occhi brillanti in cui vedi il ripercorrere le tante esperienze realmente vissute. Con gli stessi occhi mi aveva fatto una promessa a dicembre : “ per il 50° ti darò da far ascoltare a tutti una registrazione di Paul Harris” : caro Luigi l’ascolteremo ugualmente, nel nostro cuore pensando a te , al tuo entusiasmo, alla tua generosità, alla attenzione verso gli altri. Stavamo celebrando il 23 settembre scorso i 100 anni dell’amico carissimo “Mondo” Mancini , uno dei nostri soci fondatori, ed era giunta notizia del tuo ricovero urgente;” tu , Luigi, ci hai stupito tutti quando alle 22 mi hai telefonato chiedendomi di salutare  “Mondo” e tutti gli amici  e familiari riuniti per festeggiarlo”.
Questo era Luigi Farroni: ora lo conoscete tutti,  amici rotariani del 2090.
Paolo

I commenti sono disabilitati.