2009.09.01 – Lettera di settembre del Governatore Ferruccio Squarcia

Pubblicato il 01 settembre 2009 da admin

Ferruccio Squarcia - Governatore anno 2009-2010

Ferruccio Squarcia - Governatore anno 2009-2010

Care amiche e amici, Cari Rotariani Tutti, Con questo mese rientriamo tutti nel pieno delle attività che dovranno caratterizzare e principalmente qualificare l’azione dei  Club Rotary a servizio dell’Umanità e delle Comunità locali. Chi di Voi ha avuto la cortesia di prendere parte alle prime 14 visite che ho effettuato nei mesi di luglio e  Agosto, nelle Marche ed anche in Umbria, avrà avuto modo di notare l’attenzione da me rivolta proprio alle Nuove Generazioni, argomento cui il Rotary dedica il mese di  Settembre. Questo tema   mi è molto caro vista la mia provenienza dal Rotaract: dibattere quest’argomento è pensare immediatamente al sodalizio giovanile del Rotary che – nel nostro Distretto – ha come Rappresentante Distrettuale Stefano Pala, un giovane, espressione del club di Chieti, eletto nell’Assemblea di luglio 2009 come successore di  Daniela Crocetti. Proprio alla cara Daniela va il mio sincero ringraziamento per l’impegno che ha dedicato a un Distretto Rotaract dove   fondamentale deve essere riscoprire  i principi dell’amicizia e del servire. Principi da valorizzare nel pieno rispetto dei valori etici che devono presiedere  ogni nostra azione, sia essa svolta da Rotariani o  da Rotaractiani. Parlare delle nuove generazioni è anche rivolgere un pensiero alla Famiglia del Rotary, di cui più approfonditamente dibatteremo a Dicembre.  In un momento  come l’attuale in cui ci troviamo ad affrontare una delle crisi, economiche e sociali, più rilevanti degli ultimi 100 anni, è necessario discutere sui  problemi con una  rilevante certezza: da Rotariani mettiamo in campo il coraggio di innovare per vincere la crisi, innovare non solo nei fattori di sviluppo ma anche nell’approccio di uomini  e donne capaci di svolgere una basilare funzione “al di sopra di ogni interesse personale”. Il 13 settembre Macerata ospiterà un Forum su”il Rotary tra saper fare e far  sapere”, essenzialmente dedicato alla comunicazione: ho già incontrato direttori e massimi dirigenti di quotidiani presenti nelle regioni del nostro Distretto visitate in  queste  settimane, nei colloqui avuti è risaltato che la comunicazione resta l’arma vincente : lo è anche per il Rotary se vuole, meglio e concretamente, far apprezzare le  azioni, far conoscere i service, farsi apprezzare come Istituzione al servizio di chi ha bisogno. Dunque a Macerata ci confronteremo sulla comunicazione efficace.  In qualche club mi è stata sollevata l’opportunità rappresentata da Facebook, sicuramente una grande novità su cui aprire un dibattito fatto di equilibrio, autorevolezza ed  anche di attenzione ai limiti di un sistema nato in territori ben diversi dai nostri. A Macerata ci confronteremo – alla presenza anche di Elio Cerini prossimo Director del  Rotary International – sulle strategie per progetti innovativi da vivere nei club e anche sulle soluzioni  per dare forza ai messaggi che i 67 club del nostro Distretto  intendono lanciare all’Opinione Pubblica e alle Istituzioni. Settembre è il mese che apre le iniziative dedicate a quello che – da molti autorevoli personaggi – è indicato  come il Nobel Italiano: il 2 ottobre, infatti, a Pisa si solennizzerà la 50° edizione del Premio Galileo Galilei.  E’ questa un’iniziativa che unisce i Distretti Italiani e  si rivolge agli oltre 700 Rotary club italiani, perché sia maggiormente conosciuta e soprattutto apprezzata nel nome di un grande Italiano che nel mondo è stato portatore di  scienza, conoscenza e innovazione. Negli incontri con i club ho spesso ricordato che per un Governatore avere la possibilità di colloquiare con i Rotariani è un grande  vantaggio: è  riaffermare come solo da uno scambio consapevole  di opinioni, pensieri, volontà possono scaturire gli stimoli necessari per affermare – nel nostro territorio,  in Italia, nel mondo –  i valori che Paul Harris indicò più di 100 anni orsono. Cari Rotariani, tutti dovreste avere ricevuto copia del volume che il nostro fondatore  scrisse delineando i suoi ideali; ho deciso, infatti, di offrire  ai Rotariani copia anastatica de ”La mia strada verso il Rotary” perché solo apprezzando e meglio  conoscendo colui che ha creato il  nostro sodalizio,   possiamo accettare e realmente condividere il tema che il presidente internazionale John Kenny ci ha affidato per il  2009/2010” il futuro del Rotary è nelle vostre mani!”. Prima di concludere questa terza lettera – fondamentale occasione di dialogo che il Rotary affida mensilmente ai suoi  532 Governatori nel mondo –  devo rivolgere un pensiero a quei 15 rotariani che, di mese in mese ,  sono a disposizione dei presidenti per una parola di sostegno, un  consiglio, un suggerimento dato dall’esperienza e dalla consapevolezza dell’essere rotariani attivi!  Intendo salutare, con Cristina, i miei assistenti, coloro che con me  condividono la   la sfida che ci attende, espandere le capacità di servizio e d’azione del club, promuovere localmente un’immagine positiva del nostro sodalizio, recuperare  la partecipazione di soci scarsamente presenti. A loro – autentici “angeli custodi” dei Presidenti – ho affidato l’impegno di dimostrare la consapevolezza e la forza di  suggerire tempi e modi per far si che i Rotariani del Distretto 2090 credano nella forza dei loro club, recuperino la fiducia nel nostro sodalizio, assicurino un impegno che  sarà premiato da una stretta di mano o  dal sorriso di un bimbo che, fino ad oggi,  non è stato  capace di sorridere!”. Loro sono il primo tangibile  esempio  di fare  squadra,  a loro il compito di   suggerire ai Presidenti  contenuti stimolanti per le  riunioni , suggerire per la   stampa locale   spunti rilevanti che siano espressione  di una attenzione ai problemi reali dei diversi territori. Un abbraccio ed un caro pensiero a voi tutti , non prima di avervi ricordato  i prossimi appuntamenti  Distrettuali:
– il 13 settembre Macerata, con il suo centro storico, accoglierà tutti noi per il primo forum dedicato a “Il Rotary tra saper fare e far sapere”;
– il 25 ottobre Lanciano si prepara ad accogliere i  Rotariani per il Forum dedicato a “Invecchiare: come? Aspetti medico-scientifici e sociali dell’invecchiamento”.
Ferruccio

I commenti sono disabilitati.