2009.07.10 – Terza lettera del mese di luglio ai soci del Club

Pubblicato il 09 luglio 2009 da admin

Paolo Appoggetti - Presidente anno 2009-2010

Paolo Appoggetti - Presidente anno 2009-2010

Carissimi amiche ed amici, vi informo che, il 28 marzo scorso, si è svolta una riunione del Consiglio oggi  in carica  alla cui apertura sono state analizzate e discusse le risultanze dell’incontro  appena precedente  fra tutti i giovani del nostro ROTARACT  ed una rappresentanza ristretta del Consiglio. Possiamo così sintetizzare quanto emerso dall’interessante incontro  e  le  conseguenti decisioni  assunte  dal Consiglio:
1-l’organico attuale del Rotaract è pari a sette soci  a seguito della fuoriuscita quasi contemporanea per limiti di età di numerosi soci e il recente ingresso di due nuovi soci,
2-il gruppo attuale,  pur nelle difficoltà affrontate nel corso del corrente anno, sentendosi portatore di esperienze e risultati importanti conseguiti  in passato,  è convinto di dovere e potere affrontare con successo un percorso di rilancio del Club e quindi non ritiene motivante la possibilità di  confluire  nel nuovo Club Rotaract in corso di avvio  a Porto San Giorgio,
3-i giovani del Rotaract  data l’eccezionalità della situazione, chiedono al nostro  Club Padrino un aiuto straordinario in termini di assistenza e tutoraggio nella  impegnativa azione  di rilancio e ricostruzione,
4-il Consiglio, valutati  molto positivamente la volontà e gli intendimenti dei giovani del Rotaract, ha ritenuto fondamentale assicurare il massimo aiuto  a fronte di un programma di azione adeguato del Rotaract in termini di iniziative e progetti concreti da sviluppare sia autonomamente che in collegamento al nostro  impegnativo programma del  Cinquantenario,
5-in collegamento al programma sarà sviluppata una campagna di informazione sulla vera natura del Rotaract , sui principi ispiratori, sulla volontà di “fare” in amicizia e con amicizia partendo in primo luogo dal nostro Club,  dalle nostre famiglie  e dai nostri ragazzi per poi  successivamente farsi conoscere con iniziative concrete in un ambito  allargato a Scuole e  mondo esterno.
Siamo certi di trovare in voi il massimo supporto  nell’assumere un così significativo impegno:  esso  si basa  sulla fiducia in questi giovani il cui spirito è ben sintetizzato da Vincenzo Grisostomi Travaglini che, ancora presidente  incoming, in una nota a noi indirizzata  scriveva: ”di recente siamo stati spettatori di un grande esempio di solidarietà: la presenza di tanti accanto al prossimo ci richiama il motto del nostro Club che è “servire”, servire nelle necessità, servire nell’istruzione, servire nella comunicazione e nell’aiutare ciascuno a trovare la propria strada.Noi ci  sentiamo incoraggiati a  proseguire in questo cammino certi che l’aiuto più efficace potrà venire  dal Club Padrino, dalle famiglie dei suoi rotariani, da quei genitori che potrebbero incoraggiare i propri ragazzi a diventare protagonisti con noi abbracciando  i programmi rotaractiani e operando all’interno del ROTARACT”. Proprio in  considerazione di quanto sopra esposto  abbiamo deciso di cogliere una prima opportunità di incontro fra  il  nostro Club, le nostre  famiglie, i nostri ragazzi, gli amici e il ROTARACT  organizzando insieme la festa del prossimo 31 luglio così da conoscersi e farsi conoscere  nel realizzare una delle iniziative del Cinquantenario : raccogliere fondi per il progetto “Una Scossa per la Vita”. Vi chiediamo di essere presenti numerosi a questa serata di cui allego l’invito, che ci consentirà di conoscere i giovani del nostro Rotaract , i loro programmi  e  alimentare cosi nuove e sicuramente sane amicizie fra loro e i nostri figli. Un caro saluto e abbraccio a voi tutti
Paolo

I commenti sono disabilitati.