18 e 19 luglio 2009 – Regata velica tra disabili e normodotati

Pubblicato il 30 giugno 2009 da admin

Norberto Dionisi

Norberto Dionisi

Molti sono stati i Club che nel 1960 hanno avuto il loro anno di fondazione, quando il Distretto 2090 era più vasto, si denominava distretto 180 e vi comprendeva oltre che l’Umbria, le Marche, il Molise e l’Abruzzo anche il Lazio e la Sardegna. Anche il Rotary è nato a Fermo nel 1960 e celebra in quest’anno il suo cinquantenario; un appuntamento per il Club che ormai è storia, quando i rotariani di Ascoli Piceno ne furono i padrini e Lorenzo Mancini Spinucci il suo primo presidente. Da allora, anno dopo anno e come ora, il Rotary testimonia a Fermo mezzo secolo di azione rotariana intonata al dinamismo intellettuale e professionale, sempre in uno spirito di service che nell’occasione irripetibile del cinquantenario il Club riconferma con la regata velica Trofeo Rotary cinquantenario Club di Fermo e Trofeo Sandro Ricci insieme all’associazione sportiva Liberi nel vento, per partecipanti disabili in barca a vela e per normodotati, in una libera competizione nazionale a Porto San Giorgio nei giorni 18-19 luglio 2009 e con l’apporto tecnico offerto dalla sezione locale della Lega Navale Italiana. Due giorni di agonismo in mare e di competizione su imbarcazioni classe 2.4 S.I. per vincere il trofeo messo in palio dal Rotary Club di Fermo in cinque prove classificate di categoria C in relazione al codice ISAF di Pubblicità e un massimo di tre prove giornaliere a punteggio minimo come previsto dalla appendice A del R. di R. da tenersi nello spazio di mare antistante il porto turistico Marina di Porto San Giorgio, a cui potranno partecipare imbarcazioni della classe 2.4 M.r. in regola con il certificato di stazza e i concorrenti in possesso di tessera F.I.V. valida per l’anno in corso in regola con le prescrizioni sanitarie e con l’iscrizione alla propria classe con copertura assicurativa RC dell’imbarcazione come da normativa F.I.V. e regatare con numero velico indicato nel certificato di stazza. Il bando di regata potrà essere richiesto e consultato nel sito www.rotaryfermo.info oltre che in quello dell’associazione Liberi nel vento con sede in Fermo, Viale del Lido 9 – tel. 333.6703976 fax 0734.643100 e-mail info@liberinelvento.it e ancora nel sito della Lega Navale Italiana – Sezione di Porto San Giorgio, Lungomare Gramsci – tel. 0734.678705 – e-mail portosangiorgioleganavale.it. Solo la preparazione tecnica, la volontà e l’inventiva dei regatanti saranno i requisiti del vincitore al quale andrà il Trofeo Rotary Cinquantenario Club di Fermo come primo disabile classificato e il Trofeo Challenger Sandro Ricci al primo classificato. Il Rotary a Fermo per il cinquantenario del Club si propone con un evento sportivo unico in Italia tra le attività rotariane, un esempio di interesse particolare e la testimonianza del Rotary che anche nello sport la partecipazione dei disabili in competizione non è per vincere ma un’opportunità
per convincere di non ritenerli diversi. La presenza dei rotariani all’evento sportivo così unico sarà l’occasione per vivere un service.

Norberto Dionisi

I commenti sono disabilitati.