Lettera di dicembre 2008 del Governatore Giorgio Splendiani

Pubblicato il 01 dicembre 2008 da admin

Governatore anno 2008-2009

Governatore anno 2008-2009

Cari amici, ho ormai visitato la maggioranza dei Club e condiviso con tutti voi riunioni e conviviali. Si è sempre stabilito un rapporto piacevole e ricco di calore umano: tanti amici uniti da un importante interesse comune, tanto entusiasmo e festa. Questo è il vero Rotary: amicizia, gioia per gli incontri e per i servizi resi. Siamo ormai alla fine dell’anno: alla piacevole attesa delle Feste, si unirà la necessaria analisi di quanto fatto finora e di quanto si riuscirà a concretizzare nell’ultimo semestre di questo anno rotariano. Va subito valutata la possibilità della continuità del lavoro e la condivisione di programmi con i Presidenti e i Direttivi neo eletti, in un coinvolgimento costruttivo e vero, che veda le nuove forze supportate dall’esperienza di quelle che le hanno precedute e che continueranno a sostenerle nel futuro cammino. Questa è una delle peculiarità e delle direttive del nuovo Rotary. I progetti di lunga durata, come la PolioPlus, sono quelli di maggiore efficacia, impatto sociale e visibilità. La Rotary Foundation ha chiesto altri tre anni di impegno e un contributo di 100 milioni di dollari per concludere questa campagna di interesse planetario. Siamo tutti chiamati a collaborare e per questo anche quest’anno si ripeterà la serata Rotary al cinema, i cui proventi andranno destinati alla PolioPlus. Vi farò presto sapere le città e le sale dove incontrarsi con amici e conoscenti per sentirsi in qualche modo partecipi di questa fantastica realizzazione. Seguendo l’esperienza della Rotary Foundation, dobbiamo fare in modo che anche i progetti di Club proseguano negli anni senza soluzione di continuità. Vanno quindi concordati Programmi pluriennali, aiutandone la realizzabilità nel tempo e l’impatto nella comunità locale. Il progetto Rotary per gli Anziani deve impegnarci nel tempo per contrastare la solitudine e l’emarginazione di chi non ha la fortuna di condividere con familiari e amici la propria esistenza. L’incontro con le Autorità, in occasione delle visite, mi ha confermato il generale interesse e consenso per questa iniziativa che va costantemente tenuta presente e, ove possibile, attuata. La disponibilità delle professionalità dei rotariani a favore degli anziani sarà l’elemento dominante e vincente di questo Progetto che ci vedrà impegnati TUTTI e nel tempo. Quanto prima i Presidenti dovranno raccogliere  l’adesione dei Soci e stipulare apposite convenzioni con gli Enti disposti a collaborare a questa iniziativa di alto impatto sociale. Durante la realizzazione dei Progetti si potranno incontrare difficoltà e ostacoli che andranno comunque affrontati con coraggio e ottimismo, cercando di guardare solo alle soluzioni e non ai problemi. Vanno inoltre messi in bilancio, ma ignorati se non costruttivi, eventuali giudizi negativi su proposte o programmi: le critiche non accompagnate da suggerimenti propositivi e fattivi, appartengono spesso a chi non sa, non fa o non vuole fare! Dicembre è il mese della Famiglia che, come tutti sappiamo, è parte fondamentale e integrante del Rotary; i nostri coniugi e i nostri figli devono essere coinvolti negli incontri e nelle amicizie che sono sempre piacevoli e gioiose. Le Festività devono essere un momento d’intensa e sentita vita familiare, meglio se condivisa con amici rotariani. La riunione pre-natalizia deve essere preparata con cura e con un’attenzione particolare ai giovanissimi, figli e nipoti, per i quali si potrebbero prevedere spazi e giochi a loro esclusivamente dedicati. L’ambiente caldo e affettuoso delle Feste e a far superare malesseri ed incomprensioni. L’arrivo del Nuovo Anno sarà motivo di ottimismo e di speranza nella realizzazione delle nostre migliori aspettative di concretizzazione dei nostri sogni.
I più cari auguri di un Santo Natale e di un felice Nuovo Anno.
Giorgio

I commenti sono disabilitati.