Categoria | Norberto Dionisi, RUBRICHE

2008.08.01 – I coni di Sisto V

Pubblicato il 01 agosto 2008 da admin

Presidente anno 2007-2008

Presidente anno 2007-2008

Mostra di monete e medaglie commemorative sul Pontificato di Sisto V, per raccogliere fondi da impiegare nel programma di aiuti del Club all’Africa a Fermo con Mimmo Grisostomi o si va in Africa o fai qualcosa per l’Africa, come testimonia la mostra di monete e medaglie commemorative di Felice Peretti, nato a Grottammare da genitori Montaltesi nell’anno 1520, eletto al Soglio Pontificio nel 1585 con il nome di SistoV. Dal carattere forte, risoluto, non incline a compromessi, proprio come la Gente Picena, questo papa ha vissuto con intensità il Pontificato, annientando il brigantaggio, ponendo ordine all’organizzazione dello Stato, dando un assetto urbanistico nuovo a Roma, garantendo autonomia alla Chiesa che sono momenti salienti del suo Pontificato, oggi ripercorsi attraverso le importanti medaglie commemorative
e le monete sistine che ne hanno affermato la Sovranità, in una mostra che il Rotary Club di Fermo ha inaugurato la mattina del 25 luglio nei locali della Chiesa di San Rocco in Piazza del Popolo, alla presenza del Governatore Giorgio Splendiani. L’allestimento è stato coordinato da Mimmo Grisostomi e dal sottoscritto in sintonia con il presidente in carica Eugenio Tosco, allo scopo di reperire fondi per l’allestimento di una camera operatoria ortopedica presso l’ospedale di Lilongwe nel poverissimo Stato del Malawi, il cui progetto è stato fatto proprio dalla Commissione Distrettuale APIM con finalità di sopperire alle endemiche carenze sanitarie di quel Paese. Il Rotary di Fermo ancora una volta ha saputo cogliere l’opportunità di coniugare con una mostra di spessore culturale e scientifico, il momento della solidarietà rotariana per alleviare le sofferenze nel mondo con il richiamo storico del marchigiano Sisto V: Pontefice straordinario in soli cinque anni, gigante della Chiesa e della Picenità. Questa volta, grazie a Mimmo Grisostomi, che da anni porta avanti con il Club il suo sentimento rotariano di aiutare l’Africa, lo scopo è quello di raccogliere fondi attraverso la visita alla mostra e l’acquisizione del catalogo descrittivo dei pezzi esposti, autentiche rarità numismatiche; un evento che si pone nel panorama culturale fermano in correlazione con l’altra importante mostra delle opere pittoriche di Vincenzo Pagani organizzata dal Comune. II Rotary di Fermo ricorda dunque Sisto V, affinché non soltanto Mimmo Grisostomi conosca la disperazione dell’Africa, ma perché la partecipazione alla Mostra aiuti l’iniziativa di rispondere ai bisogni sanitari della gente africana in Malawi com’è stato nell’auspicio del Governatore.

I commenti sono disabilitati.